Soddisfazione, la chiave della tua visibilità

Conosci il marketing del passaparola?
Si basa essenzialmente sulla trasmissione di informazioni e sull’insieme di opinioni sviluppate da persone che godono di fiducia reciproca, riguardo a un determinato prodotto o brand.
In quanto imprenditore hai la possibilità (e il dovere) di cavalcare la soddisfazione dei tuoi clienti e diffondere un sentiment positivo nella tua community (online e offline) ampliando il tuo pubblico e creando un passaparola positivo che influenza i tuoi consumatori.

Così Laura che lascia 5 stelle alla tua boutique su Google sarà un ottimo gancio per chi cerca online le tue vetrine.
Francesca e Giorgio che condividono su TripAdvisor una bella recensione al tuo Ristorante Vegano, si rivelano un potenziale trampolino per allargare la tua platea 

Reputazione e visibilità: due valori paralleli

Tutte le conversazioni dentro e fuori dal web che coinvolgono la tua attività, costruiscono un tassello determinante nel coinvolgimento del pubblico rispetto al tuo lavoro e ai tuoi servizi.
Più la tua reputazione è buona (associata a un’idea di fiducia, professionalità, eccellenza, efficienza, ottimo rapporto qualità-prezzo…) più la visibilità del tuo brand cresce e si espande sul mercato, salendo in vetta ai grandi portali di rating.
Come gestire dunque la propria reputazione e far sì che incida positivamente sulle attività di marketing?
Partiamo dall’inizio.

La base per una relazione solida con il tuo pubblico

Chi ben comincia sale in classifica

Si dice che il tempo per formulare un’opinione riguardo a una persona, un ambiente o un prodotto equivalga più o meno a un battito di ciglia. Non stiamo esagerando, si va da un decimo di secondo a cinque minuti per situazioni più complesse da percepire.
Tanto gli individui sono rapidi a “sparare” giudizi, quanto sono estremamente lenti a cambiare idea.
Per questo motivo fare centro e conquistare il tuo pubblico alla prima impressione è un vero boost per la tua reputazione presente e futura.

Punta sull’eccellenza, poi aiutati con un po’ di creatività

Per fare una buona impressione la qualità del tuo prodotto deve essere il tuo concetto guida.
Ricerca, ispirati dai migliori, studia e soprattutto ascolta i bisogni del tuo pubblico.
Poni le domande giuste e fornisci in anticipo le risposte. Cerca l’evoluzione in ogni aspetto del tuo lavoro.

Crea un sondaggio tra gli ospiti dell’Hotel e chiedi loro cosa apprezzano del tuo buffet di sala.
Ogni feedback ti aiuterà a migliorare il tuo servizio di ristorazione.

Poi cerca di stupire.
Il cosiddetto effetto sorpresa aiuta a fare breccia nel cuore delle persone sin dal loro primo approccio ai tuoi servizi. Gioca sul suscitare un’emozione inaspettata.

Un welcome gift per la prima volta di Silvia nel tuo Salone Beauty.
Due biglietti per il cinema sotto le stelle alla coppia che ha appena fatto il check-in nel tuo albergo.

Piccoli regali, attenzioni e premure che sorprendono e fanno la differenza nel formulare un’opinione positiva sulla propria esperienza.

Il reclamo: affrontalo proattivamente

Parliamoci chiaro, capita a tutti di sbagliare e a volte l’errore accade anche in buona fede.
Innanzitutto, non disperare e resta concentrato.
Per trasformare un reclamo in un’opportunità di successo, il tempismo è fondamentale (e anche la generosità).

Quando si presta ascolto alle critiche, basta mettere da parte l’ego e agire prontamente senza perdere di vista l’obiettivo: la soddisfazione del pubblico.

Il Signor Rossi si lamenta perché la sua camera non ha la Vista Mare (senza ricordare di aver espressamente prenotato una camera Basic con vista sul cortile interno)
Se ti è possibile effettua un upgrade della sua tipologia con una camera panoramica.
Se non ti è possibile, aggiusta il tiro, magari omaggiando un aperitivo in terrazza.

Utilizza l’empatia e dimostra di avere a cuore l’esperienza di ogni tuo ospite/cliente.

Un software creato apposta per la tua Brand Reputation

Cerchi uno strumento per gestire la tua Brand Reputation senza scivoloni?
Qualitando grazie alle sue funzionalità ti affianca nella costruzione di un passaparola positivo.
Come? Aiutandoti ad automatizzare azioni di marketing mirate in ogni fase del customer journey.

Dall’Email di Prestay fino ai Sondaggi e ai Questionari di qualità per indagare la soddisfazione sin dal primo approccio al tuo brand. Dalla Web App alle Recensioni per accrescere l’entusiasmo nel tuo pubblico e trasformarlo in feedback di qualità sui maggiori portali di rating.

Vuoi conoscere nel dettaglio la piattaforma?
Contattaci, il nostro team di esperti è felice di risponderti.

Il mio Hotel ha la Spa, come vendo i suoi servizi?

Hai ristrutturato l’area benessere e ora offri anche una nuova cabina per massaggi.
La tua Spa Manager ha appena frequentato un corso di approfondimento sul trattamento viso Kobido.
Hai acquistato per l’angolo tisane nuove chaise longue di design.

La Spa del tuo Hotel ogni anno richiede una grossa fetta di investimento.
Come massimizzare i ricavi nella vendita dei suoi servizi ancillari? Senza stress! Ancora una volta viene in tuo soccorso la Web App Qualitando.

Tutto il benessere in un’unica soluzione digitale

La Web App Qualitando è quella funzionalità della piattaforma che ti permette di trasferire in maniera trasparente e intuitiva tutta la proposta di benessere del tuo Hotel sullo smartphone dei tuoi ospiti. Proprio come un App, è formata da pagine web (visibili online, quindi non occupano memoria sul telefono!) strutturate -dal gergo Qualitando- in card. La possibilità di attivare un sistema di notifiche fa sì che il tuo pubblico resti sempre aggiornato con le ultime novità. Queste Pagine Web (dette anche Portali di Marketing) sono tutte raggiungibili tramite link (da un post social o una newsletter ad esempio) o QR code (da un messaggio di accoglienza stampato e lasciato sul cuscino).
La grafica è completamente personalizzabile con i colori della tua struttura e il tuo logo.

Le comunicazioni seguono il customer journey

L’intelligenza della Web App consiste nella facoltà di proporre ad ogni persona l’esperienza di benessere più adatta.
Così a Penelope e Samanta, le due amiche in arrivo per un weekend di relax invierai una newsletter di benvenuto che linkerà al Portale Spa per informarle che oltre all’aperitivo del venerdì sera c’è anche un percorso rigenerare con sauna e idromassaggio.
Al Signor Verdi invece, che si trova nella tua struttura per un Congresso sulla nutrizione, tramite il Portale dell’Evento a cui partecipa, farai conoscere l’intero menù dei massaggi, per una sessione di rinascita a fine meeting.
La Web App infatti è perfettamente integrata alle altre funzionalità di Qualitando come Newsletter, Welcome Mail, Messaggi Automatizzati e Hotspot.

Racconta nel dettaglio i percorsi e i rituali Spa 

La Web App si rivela dunque una vera e propria vetrina online del tuo centro benessere.
Uno spazio dove approfondire le caratteristiche benefiche dei percorsi Spa, dove raccontare nel dettaglio tutte le possibilità di rinascita che si spalancano agli ospiti della tua struttura proponendo a ciascuno un’esperienza ad hoc.

1. Esponi e vendi i tuoi prodotti beauty

La Web App Qualitando in questo caso utilizza un Portale Menu.
Come in un catalogo e-commerce la Web App consente di creare uno shop di tutti i servizi e prodotti in vendita nella tua Spa, con tanto di descrizione e tariffe aggiornate.
Così saprai proporre in tempo reale a tutti i tuoi ospiti interessati il trattamento o il prodotto beauty più indicato a loro. L’interfaccia ovviamente è mobile first.

Selene ha già acquistato durante il suo ultimo soggiorno un massaggio thai?
Mandale un messaggio automatizzato per aggiornarla sulla possibilità di godersi un bel trattamento polinesiano.
Potrà acquistarlo direttamente dal suo telefono.

2.Proponi voucher e gift card

Per confezionare un’esperienza ancora più sartoriale, la funzionalità Web App offre la possibilità di inserire sullo shop anche pacchetti e buoni regalo.
Il martedì sera delle amiche ad esempio con percorso spa e aperitivo con calice di Prosecco. O la Spa Night privata dedicata alle coppie.
Voucher e Gift Card sono un’ottima proposta da veicolare tramite le Newsletter Qualitando nei periodo più caldi dell’anno, pensiamo ad esempio alle idee regalo per una sorpresa di Natale o di San Valentino.

Desideri sapere nel dettaglio come è integrata la Web App Qualitando alle altre funzionalità della piattaforma?
Contattaci, il nostro team di esperti è felice di risponderti.

Una nuova funzionalità: l’Hotspot Revenue

Nel tuo Hotel transitano ogni settimana ospiti differenti, ciascuno con le sue esigenze e con le proprie abitudini da mantenere anche lontano da casa.
C’è la mamma blogger sempre intenta a condividere Instagram Stories del ristorante e video TikTok della Spa.
C’è il business man con una schedule giornaliera serratissima, sempre allacciato alla rete internet per la mail dell’ultimo minuto.
C’è l’amante del relax, l’habitué della Mega Suite Attico che non rinuncia nemmeno in vacanza a un po’ di binge watching su Netflix.
Insomma, nel ventaglio di persone che frequentano la tua struttura una buona parte è wi-fi dipendente.

E se ti dicessimo che adesso con l’Hotspot Qualitando hai la possibilità di proporre l’upsell della tua rete di navigazione?

Due differenti reti wi-fi, un unico Hotspot

C’è un’importante novità in casa Qualitando che riguarda proprio la funzionalità Hotspot Wi-fi.
Da questo momento utilizzando il medesimo router, hai la possibilità di proporre due differenti linee internet con differenti velocità di navigazione.
La prima con velocità e banda di frequenza base da continuare ad erogare gratuitamente a tutti gli ospiti dell’Hotel senza alcun supplemento economico.
La seconda da concedere a pagamento a tutti i tuoi ospiti che richiedono un’esperienza di navigazione più veloce con una maggiore quantità di banda.

Una connessione a pagamento per i tuoi ospiti più esigenti

Da adesso, attivando la funzionalità Hotspot Qualitando, sei in grado di vendere dei veri e propri pacchetti di connessione internet a target di clientela interessati ad una navigazione più veloce e professionale. Puoi offrire l’upsell della linea wi-fi a determinate tipologie di pubblico come gli ospiti che approdano al tuo hotel per trasferte di lavoro o alle persone che entrano a contatto con la tua struttura durante un determinato evento (convegno, meeting, workshop…) che richiede una linea internet prioritaria.
Puoi anche abbinare il wi-fi più veloce a specifici trattamenti di soggiorno o a specifiche Camere o Suite del tuo albergo (si pensi a tutte quelle con Smart TV e programmi di cinema on demand).
Ora hai a disposizione: da una parte un servizio in più da proporre per guadagnare una stella in più alla voce wi-fi nelle recensioni, dall’altra una nuova voce per incrementare il tuo fatturato.

I vantaggi di sempre, firmati Qualitando

Vien da sé che permangono tutti i vantaggi già previsti dall’Hotspot Qualitando ovvero la facoltà di raccogliere in maniera automatica e ordinata tutti i contatti degli utenti che utilizzano il Wi-fi nella tua struttura. In questo modo la piattaforma diventa tua alleata nella creazione di un database profilato di indirizzi email autorizzati, utili a impostare una comunicazione efficace e realmente interessante con ogni persona affiliata al tuo Hotel.

Vuoi approfondire tutti i dettagli del nuovo servizio Hotspot Revenue Qualitando?
Contattaci, il nostro team di esperti è felice di illustrarti tutte le caratteristiche.

Black Friday senza finire in black list

Ci stiamo di nuovo avvicinando a quel periodo dell’anno.
Quello in cui la casella di posta straripa di messaggi con la dicitura BLACK FRIDAY in caratteri cubitali seguito da numero X e percentuale di sconto, molto spesso nemmeno troppo allettante.
Come avvenuto per le newsletter di Natale con i più cari auguri a te e famiglia, anche le settimane che precedono il venerdì che (in America) segue il giovedì del Ringraziamento, e anticipa il Cyber Monday, sono caldissime di comunicazioni a rischio spam.

E allora come costruire una buona newsletter in questo frangente?
Ripassiamo insieme un po’ di regole.

Fai i conti con un altissimo volume di invii

Ormai anche il fruttivendolo sotto casa sconta le banane al 20% in occasione del venerdì nero.
Figuriamoci chi porta avanti tutto l’anno un’attività costante di marketing. Lo stato dell’arte è questo: nelle ultime due settimane del mese di novembre, il 90% dei brand compie invii massivi di newsletter a una pluralità indistinta di contatti e database per proporre i saldi del momento.
Questa azione ha una ripercussione forte sui client di posta, che per proteggere da virus e contenuti indesiderati, stringono le maglie dello spam, aumentando ampiamente il numero di bounce: tutte quelle email che sebbene inviate, vengono fatte rimbalzare dal server ricevente e non recapitate al destinatario.
Come destreggiarsi dunque in questo mare magnum di messaggi?

    • Scrivi solo a chi ti conosce.
    • Evita di inviare a tutte le liste che possiedi.
    • Seleziona i contatti più caldi.

Hai un Hotel? Prediligi gli ospiti dell’ultima estate, quelli che hanno ancora chiaro il ricordo della loro esperienza di soggiorno.
Oppure scrivi ai tuoi ospiti storici, quelli che ritornano ogni anno a gennaio per la loro settimana bianca.

Non improvvisare: segui il tuo obiettivo di vendita

Se la prima regola è non-sparare-nel-mucchio, la seconda sicuramente è non-improvvisare.
Quale esigenza ti porta a creare una comunicazione relativa al Black Friday?
Se la risposta è perché lo fanno tutti… molla subito quella tastiera e appoggia il mouse.
Se la risposta invece è quest’anno ho deciso in anticipo di attuare una strategia di vendita che prevede uno sconto/buono/vantaggio per parte del mio pubblico allora sicuramente ti impegni a seguire un calendario di email marketing studiato ad hoc per coltivare la tua reputazione e incentivare le tue vendite e quindi ok, hai via libera.

Organizza una pianificazione di messaggi con vantaggi reali e profilati, evita di impostare una strategia commerciale sotto data.
Puoi comunicare il lunedì mattina la tua settimana di scontistiche riservate, puoi sfruttare l’intero weekend dal Black Friday fino al Cyber Monday o concentrare i benefit nel solo venerdì.
Puoi anche prevedere un recall per chi non ha aperto la newsletter al primo invio.
Considera che, secondo le statistiche, nel periodo intorno al Black Friday il tasso di apertura delle email risulta essere più alto alle 10.00 del mattino e alle ore 16.00 (nei momenti di pausa dal lavoro).

Le modalità di contatto sono tante, l’importante è programmare ogni azione con cognizione di causa tenendo bene in vista l’obiettivo finale.

Qualche esempio.
Puoi proporre uno sconto X (inserire proposta davvero allettante) valido su un periodo di bassa stagione, raccontando i servizi dell’hotel e le bellezze del territorio nei mesi da spingere.
Puoi far riservare a una tariffa davvero agevolata un trattamento nella tua Spa e incentivare in anticipo i regali di Natale (così ti liberi dal pensiero di un invio il 20 di dicembre, altra zona rossa a rischio spam).
Puoi regalare una bottiglia di vino a chi prenota una cena nel tuo Ristorante, approfittandone per raccontare i nuovi fornitori o i nuovi prodotti che hai deciso di inserire nel menù.

Fai attenzione però.
Prima di premere su invio, accertati di avere un vantaggio reale da comunicare.
Il pubblico è disposto a leggere la tua email, ma è prontissimo a cestinarla se non ci trova nulla di appetitoso.

Un buon oggetto fa la differenza

Come abbiamo ribadito più e più volte in questo blog, l’oggetto è il biglietto da visita della tua newsletter, l’elemento che più di tutti gli altri in assoluto fa la differenza tra un click di apertura e una spedizione nel cestino.
Scegli accuratamente cosa scrivere nel campo oggetto considerando che in questi giorni così affollati di comunicazioni, occorre sapersi distinguere.
Evita le parole strettamente promozionali (sconto, promo, saldi, super speciale Black Friday…) sono esche facili per restare intrappolati nella rete dei bounce e se ne si abusa c’è il rischio di non arrivare mai a destinazione.
Scegli una frase contestuale a ciò che seguirà nella email, come se l’oggetto fosse il titolo del tuo racconto.
Se la newsletter è strettamente commerciale puoi infondere già da subito un senso di urgenza citando numeri specifici (ultime 5 ore, solo 3 camere…)
Gioca con il creare aspettativa e se il tuo tono di voce lo consente: usa un pizzico di ironia.

Esempi
Pensa alle vacanze e manda il sito in tilt
24 ore di occasioni che ti portano al mare

Oggi risparmi, qualunque sia il tuo budget

Rifletti bene sul contenuto

Se sei stato fortunato bravo, e hai applicato alla regola tutti questi consigli, hai superato la barriera dello spam e hai portato il tuo pubblico ad aprire il contenuto della tua newsletter incentrata sul Black Friday. Non vorrai deluderlo proprio adesso vero?
Ok allora segui questa ultima dritta: sii te stesso e non cercare di assomigliare a qualcun altro. Rispetta la tua identità nelle immagini e nello stile comunicativo.
Bandisci una volta per tutte le immagini di stock, usa fotografie reali che mostrino senza filtri ciò che stai vendendo o proponendo nel messaggio.
No carrelli della spesa, no buste e sacchetti anonimi o pacchi regalo. No scritte graficate con parole a caratteri mastodontici. Fai in modo che chi apre il messaggio ti riconosca subito.

I vantaggi riguardano la Spa? Mostra l’idromassaggio.
Ti sei concentrato sulla vendita delle Suite all’ultimo piano? Mettine in luce il design e i dettagli più chic.

Sii conciso nel contenuto. Le persone a questo punto vogliono solo arrivare al sodo e capire effettivamente cosa hanno da guadagnare con l’apertura di questo messaggio.
Proponi un codice sconto? Accertati che il coupon sia facile da utilizzare senza inutili sprechi di tempo (ti stai giocando la conversione!).
Incentiva una lettura semplice e veloce e se qualcuno abbandona un carrello nel tuo e-commerce (preparati, succederà), tieni pronta una mail di recall per riaccendere il desiderio di terminare l’acquisto.

Ci siamo.
Ora sei pronto ad affrontare il Black Friday 2024 con lucidità e ponderazione, senza seguire il comportamento delle masse, dribblando spam e black list.

Vuoi conoscere le funzionalità Qualitando per la costruzione di newsletter profilate, mobile first e originali?
Contattaci, il nostro team di esperti è felice di illustrarti tutte le caratteristiche della piattaforma.

I dati dell’estate 2023: un bilancio

Se c’è una cosa che hai imparato leggendo gli articoli del nostro blog è che la formazione va sempre a braccetto con un altro concetto imprescindibile per chi lavora nel mondo dell’ospitalità ovvero l’analisi dei dati.
L’autunno è il momento perfetto per trarre le somme sulla stagione turistica 2023, valutare il sentiment generale, e ricercare i trend del mercato dell’accoglienza in Italia.
Vediamo quindi insieme (e riflettiamo!) su alcuni report elaborati dalla piattaforma D / AI Destinations.

Considerazioni generali

  • Le persone sono ben disposte a viaggiare.
    I dati mostrano che il sentiment relativo al settore dell’ospitalità rispettivamente all’estate 2023 è molto positivo, in leggero aumento rispetto allo scorso anno.

  • Agosto resta il mese in cui si viaggia di più.
    L’incremento del volume dei contenuti tocca il massimo picco ad agosto il mese delle ferie per eccellenza. In questo periodo dell’anno, il sentiment degli utenti va in leggera flessione, come naturalmente accade quando la pressione turistica si fa maggiormente sentire.

  • Si privilegia un tipo di soggiorno libero (in termini di spazio e di tempo) senza tuttavia rinunciare ai servizi.
    Il punteggio relativo al sentiment è particolarmente alto per alcune tipologie di strutture: come gli agriturismi (90.5/100) e i B&B (88.4/100).
    Come lo scorso anno, gli ostelli registrano un Sentiment Score medio più basso ma comunque positivo, di 80.9/100.

Chi sono i viaggiatori del 2023

  • Gli italiani che si sono spostati per le vacanze sono calati rispetto all’anno scorso
    Solo il 40% delle persone che hanno viaggiato in Italia questa estate sono italiane (circa il 4% in meno rispetto al 2022).
    Circa il 60% dei viaggiatori proviene dall’Europa: Germania, Francia, Regno Unito e Spagna.
  • Chi viaggia di più sono le coppie
    Sono le statistiche a dirlo: coppie 48%, famiglie 31 % e infine gruppi 12%.

Di che cosa parlano le recensioni nel 2023

I feedback degli utenti online, oltre a funzionare da ago della bilancia nella reputazione delle strutture ricettive, sono un’importante cartina tornasole per sintonizzarsi sui temi caldi dell’ospitalità. Le recensioni raccolte durante l’estate 2023 parlano soprattutto di:

  • Struttura in generale (servizi, posizione)
  • Personale della struttura (reception, housekeeping, sala…)
  • Camera (i servizi strettamente legati all’ambiente dove si dorme)
  • Cucina (declinata in colazione, pranzo e cena)

Riguardo alla percezione degli utenti, l’argomento Hotel Staff è quello che da un anno a questa parte continua a detenere il primato (94/100).
Ciò conferma che il modo di accogliere del personale ha un peso enorme nella valutazione positiva degli ospiti dell’intera struttura.

E le recensioni negative su cosa si concentrano?
Gli argomenti di cui le persone si lamentano di più in albergo sono le tariffe (71/100), le disfunzioni della linea wi-fi (48/100) e il processo di prenotazione (57/100).

Dove condividono le loro recensioni online gli utenti?
Soprattutto su Booking.com ma anche in buon numero su Google. Perde forza TripAdvisor, che si aggiudica solo il 5% dei feedback sulle vacanze.

Questo è lo stato dell’arte a ottobre 2023 dal mondo del turismo in Italia.
Continua a seguirci per conoscere come cavalcare i nuovi trend dell’accoglienza.
Qualitando sarà a Riccione il 14 novembre all’evento Ospitalent. Prendi un appuntamento per una Demo gratuita.

Ottobre di formazione e aggiornamenti

Settembre volge al termine e l’autunno per un albergatore significa una sola cosa: fare il punto della situazione.
Dati alla mano si analizza l’andamento della stagione appena trascorsa e si impostano le strategie per pianificare quella che verrà.

Bando alle ciance quindi. Se ancora non sei stato in vacanza fallo subito, hai ancora tempo per qualche giorno di relax 😉
Ottobre è alle porte, il mese della formazione e degli aggiornamenti, e come sempre l’appuntamento è a Rimini per la settimana romagnola tutta dedicata al mondo dell’ospitalità.
Tieni bene a mente queste due date, due occasioni d’oro per conoscerci di persona, fare due chiacchiere e trarre preziosi insegnamenti dai migliori professionisti del settore.

  • 10 ottobre – Hospitality Day al Palacongressi di Rimini 
  • 11-12-13 ottobre – TTG Travel Experience a Rimini Fiera 

Noi di Qualitando siamo pronti a condividere spunti e riflessioni con interventi ad hoc e a illustrarti di persona tutte le funzionalità della nostra piattaforma con una Demo gratuita.
Ci riconosci, siamo quelli al desk tutto verde!
Clicca qui per fissare il tuo appuntamento con noi a Rimini.

10 ottobre – Hospitality Day

Hospitality Day da sempre è la perfetta giornata per confrontarsi sull’universo dell’accoglienza a livello nazionale e internazionale, per seguire seminari illuminanti e conoscere nuove tecnologie che facilitano il lavoro dell’albergatore.
La nostra Marzia Baislak è già pronta ad aprirti nuove prospettive con un intervento dedicato alla vendita dei servizi ancillari in Hotel e alla loro rilevanza sulle dinamiche di Revenue e sulla massimizzazione dei ricavi.

Come generare un profitto diretto con up selling e cross selling? Come stimolare le prenotazioni? Come promuovere la fidelizzazione degli ospiti?
Daremo insieme una risposta a tutte queste domande e capiremo insieme come proporre e vendere i servizi complementari della tua struttura.

Vieni ad ascoltare lo speech di Marzia alle 10:30 in Sala della Marina al Palacongressi di Rimini.
In alternativa ci trovi insieme agli amici di Philps e Kemcom nell’Area 9.

11-12-13 ottobre – TTG Travel Experience

TTG Travel Experience a Rimini Expo Centre è la manifestazione italiana che riunisce in un unico polo fieristico tutte le community del turismo.
Un appuntamento imprescindibile per chi lavora nell’accoglienza o la promuove, un hub di confronto di alto livello che raccoglie le ultime tendenze a livello globale con oltre 2.200 aziende da tutto il mondo.
Noi di Qualitando non potevamo di certo mancare, il nostro stand è il numero 405 all’interno del Padiglione A1.
Ci trovi anche nella Sala Abete – Hall Ovest, mercoledì 11 ottobre alle ore 11:00.
Ancora una volta Marzia sarà felice di spalancarti nuovi orizzonti dialogando insieme a Carlo Gallino, CEO di Mycomp Srl, e Tina Ingaldi Sales Manager di MyForecast RMS.
L’intervento dal titolo: Come farti esclamare “Il mio Hotel sta andando alla grande!” | Strategie dinamiche di revenue management, tecniche di disintermediazione e una brand reputation da 10 e lode verterà su suggerimenti pratici per migliorare i risultati in ambito alberghiero, attrarre domanda e incrementare le prenotazioni dirette.

Sei pronto a prendere appunti? Non vedi l’ora di sapere concretamente come le funzionalità Qualitando possono avvantaggiarti nel tuo business?
Vuoi conoscerci di persona e fare una chiacchierata?
Cerca la Q verde agli eventi di Rimini oppure prendi un appuntamento per una Demo gratuita.

Una buona reputazione è tutto ciò che conta

Sara ha chiesto alla sua amica Flavia il nome di un bel posticino dove portare a cena Lorenzo per il loro anniversario e poi ha prenotato proprio lì.
Giorgio dopo due ore di ricerca serrata su TripAdvisor ha riservato una camera nel B&B perfetto per un weekend al mare in famiglia.
Peter e Ingrid hanno consultato attentamente HolidayCheck prima di fermare il loro alloggio sul Lago di Garda per la vacanza in Italia.

In tutti i casi sopracitati, si evince una regola: al giorno d’oggi è praticamente impossibile effettuare una prenotazione o un acquisto online senza confrontarci con il meccanismo della riprova sociale. La riprova sociale è quel fenomeno, fondamentale per ogni operazione di marketing, per cui le persone si affidano alle opinioni e al comportamento di altri per valutare cosa è giusto o sbagliato in una determinata scelta. Sul piano sia psicologico che sociale, sono le parole degli altri a incidere.
Sono le considerazioni della maggioranza a rassicurarci verso una possibile decisione o al contrario, a farci suonare un campanello d’allarme e a spingerci nella direzione opposta.
Questo comportamento si riflette in maniera diretta sulle opinioni che ruotano attorno alla tua attività e sul concetto di Brand Reputation.

Cosa significa oggi avere una buona reputazione

Se sono le parole degli altri utenti a spostare l’ago della bilancia a favore o sfavore di un determinato prodotto, allora una buona reputazione è quell’elemento chiave che ti consente di consolidare la tua fetta di pubblico più affezionata e di espanderti alla conquista di nuovi potenziali ospiti e clienti, ampliando al massimo la tua visibilità (se te lo stai ancora chiedendo il sito web come unica vetrina non basta più).
Per buona reputazione sul web è da intendersi l’atto di collezionare in maniera costante un numero considerevole di recensioni positive, su quanti più canali possibile.
Insomma, ovunque si parli di te, il nome del tuo brand deve essere accompagnato da punteggi stellati e frasi entusiaste, dalle OTA fino alle piattaforme social.
Ma come si ottengono recensioni positive e di qualità? Vediamolo insieme nei prossimi passaggi.

Come salire in vetta ai portali di recensioni online

Chiedi di persona un feedback ai tuoi ospiti

Prima di tutto, che tu sia titolare di un hotel a quattro stelle o gestore di una paninoteca, offri un servizio di cui vai fiero.
Presta attenzione al tuo pubblico e se puoi instaura un rapporto con le persone che, tra tutto il mercato, scelgono proprio te.
Non c’è dialogo più efficace di quello fatto a voce, dal vivo, guardandosi negli occhi.
Così quando i tuoi ospiti verranno a salutarti tutti belli sorridenti prima di andare via, ricordati di chiedere se hanno voglia di suggerire la loro esperienza anche agli altri utenti sul web (per aiutarli, menziona i canali dove sei presente).
Fagli capire quanto è fondamentale per te ricevere un loro feedback, quanto incida la loro felicità di quel momento.
Falli sentire importanti, torneranno indietro parole positive per la tua attività.

Voce del verbo stupire

Se il metodo della richiesta a voce, benché molto efficacie, può risultare molto diretto, ce n’è un altro che agisce in modo più implicito.
Si tratta del famoso effetto wow. Questa dinamica, innata per molti imprenditori che lavorano nel mondo dell’accoglienza e non solo, consiste nel creare uno stato di meraviglia nell’ospite superando di gran lunga le aspettative che riponeva verso il tuo servizio.
Ci sono mille modi per applicare l’effetto wow.

Puoi effettuare l’upgrade gratuito di una camera, consegnargli la chiave di una Junior Suite al posto della Superior vista nel preventivo.
Puoi omaggiare i biglietti per il parco divertimenti più vicino alla famiglia con i due gemellini che ha fatto il check-in ieri pomeriggio.
Puoi far preparare una torta con candeline per quella cliente del tavolo numero diciotto che proprio oggi va in pensione.

Ricorda solo alcune semplici regole. L’effetto wow, per risultare davvero wow, deve essere calibrato sul singolo soggetto (non applicare lo stesso con tutti quanti), sorprendente (sii certo di stupire) e infine deve creare risonanza.
Con questa strategia, generi ammirazione nel tuo pubblico, risvegli un’emozione totalmente inaspettata che si trasformerà ben presto in un ricordo positivo legato al nome del tuo brand.
Giochi sulle sensazioni e sull’istintività, offri una risposta appagante senza che ci sia stata realmente una domanda, dai vita ad un aneddoto da raccontare al rientro a casa.
Fai scattare un click nella percezione del tuo ospite, un entusiasmo contagioso che si tradurrà sicuramente in una bella recensione.

Utilizza una tecnologia ad hoc per raccogliere feedback di qualità

Per coltivare la tua Brand Reputation e impostare una strategia di marketing di successo, la buona volontà da sola non basta, sono necessari gli strumenti giusti.
Qualitando ti affianca anche nella costruzione della tua reputazione e grazie alle sue funzionalità, dà un boost al passaparola positivo online.

Come? Seguendo il tuo pubblico e instaurando una conversazione con esso sin dal primissimo contatto. Stimolandolo con azioni mirate in ogni fase del viaggio d’acquisto.
Insomma Qualitando, come un vero concierge digitale, fa le tue veci online mantenendo attivo e interessante il dialogo con i tuoi ospiti, senza spezzare il flusso di comunicazione.
Tramite automatismi di ultima generazione, crea per te una relazione solida con ogni persona che si avvicina al tuo brand (con la Email di Prestay), seguendo passo a passo le sue necessità e i suoi bisogni (con i Sondaggi), fornendo risposte e servizi prima ancora che venga esplicitata una richiesta (con la Web App e i Portali di Marketing).

Ogni messaggio e ogni contenuto veicolato ha il tuo tono di voce, è studiato ad hoc e altamente performante. Come il Questionario post soggiorno a integrazione diretta con i maggiori portali di recensione che consente all’ospite di lasciare feedback di qualità senza dispendio di tempo ed energie.

Ricapitoliamo le attività da mettere in campo per coltivare una buona Brand Reputation:

  • Offrire un servizio di qualità e instaurare un dialogo con il tuo pubblico che ti permetta di chiedere in maniera diretta i feedback
  • Garantire un’esperienza sensazionale applicando dove possibile l’effetto wow ad personam
  • Utilizzare un software di Brand Reputation Marketing come Qualitando

Vuoi approfondire l’argomento e le funzionalità di Qualitando che alimentano buone recensioni?
Contattaci, il nostro team di esperti è felice di risponderti.

Welcome Mail: il benvenuto prima ancora dell’arrivo

Il tuo nuovo ospite Giorgio Rossi  ha appena prenotato una Suite nel tuo Hotel per le vacanze di agosto con tutta la famiglia.
Elisabetta ha seguito il consiglio della sua amica Diletta e ha riservato per la prima volta un trattamento nel tuo Salone Beauty.
Franco dopo aver letto tre pagine di recensioni su TripAdvisor ha prenotato una cena nel tuo Ristorante.

Cosa hanno in comune Giorgio, Elisabetta e Franco?
Facile, sono tutti e tre alla loro prima esperienza con la tua attività. Sono pronti a formulare la loro impressione sul tuo conto.
E qual è il segreto per fare da subito bella figura? Ripetiamo insieme: dare il giusto benvenuto.
La piattaforma Qualitando è al tuo fianco anche in questo momento, con la funzionalità di Welcome Mail.
Vediamola nel dettaglio.

Il benvenuto in una (o più) email

Ricorda: l’esperienza comincia con la prenotazione

Quando inizia il rapporto con il tuo pubblico? Quando decide di affidarsi ai tuoi servizi e prenota per la prima volta, con una telefonata magari, o compilando un form online.
L’intervallo di tempo che intercorre tra la prenotazione e l’effettivo arrivo della persona, è il momento più appropriato in cui inviare la tua email di benvenuto.
Mantieni il contatto e prepara il tuo futuro ospite all’esperienza insieme a te. Fallo sentire atteso, ancora prima di aprirgli la porta.
Gratificalo, stendigli un tappeto rosso virtuale.
Tre giorni prima della data dell’arrivo è il momento migliore per inviare questa comunicazione.
E se tra la prenotazione e l’arrivo c’è tanto tempo in mezzo? Puoi scegliere di inviare più di una Welcome Mail avendo cura di selezionare accuratamente gli argomenti per non risultare pedante.
Scegliere le parole e le informazioni giuste da veicolare in questa fase è fondamentale.
Vediamo di seguito come riuscirci.

Rassicura, informa, facilita l’arrivo

In questa prima fase ancora conoscitiva, dimostrati affabile e premuroso. Sii un vero e proprio navigatore in grado di azzerare i dubbi e capace di mettere a proprio agio ogni persona.
Ok, ma cosa scrivere nella Welcome Mail?

Innanzitutto parti dalle informazioni fondamentali.
Fai un piccolo remind della data e dell’ora della prenotazione se si tratta di un’esperienza o di un servizio, ricorda gli orari di check in e check out se si tratta di un soggiorno in Hotel.
Ciao Alessandra, ti aspettiamo il 5 agosto alle ore 11:00 per il tuo massaggio ayurvedico. Qui al Centro Benessere Camelia è già tutto pronto per la tua seduta di benessere.

Sii esaustivo su come raggiungere il tuo indirizzo senza intoppi.
Sei all’interno di una ZTL? Dai tutte le indicazioni del caso per non incappare in una multa.
Ti rivolgi a un viaggiatore che dovrà affrontare un percorso lungo? Suggerisci il casello autostradale più comodo, oppure comunica la strada più suggestiva e panoramica per arrivare da te.
Sei in una grande città? Aggiungi una specifica relativa al parcheggio. Offri un posteggio gratuito nella tua struttura o azienda? Ancora meglio, abbi cura di raccontarlo!
Infine Alessandra ricorda che puoi parcheggiare direttamente nei posti auto qui davanti 😉

Proponi servizi ancillari

Non solo finalità informativa, ma anche attitudine commerciale.
L’email di benvenuto ti aiuta nelle attività di up-selling e cross-selling e si trasforma in un canale per proporre al tuo pubblico eventuali servizi ancillari.
Scendi nello specifico e racconta chi sei e cosa offri in più rispetto all’esperienza già riservata. Amplia il dialogo e mostra quanto sei speciale in ogni tuo prodotto.
Ecco alcuni esempi pratici.

Cara Alessandra sai che qui al Centro Benessere Camelia abbiamo appena lanciato la nostra nuova crema per gambe leggere con ingredienti 100% naturali?
Provala, non potrai più farne a meno per l’estate.

Ciao Giorgio, durante le date del tuo soggiorno si è liberata una Camera Superior con vasca idromassaggio panoramica sul terrazzo.
Siamo felici di riservartela con un piccolo supplemento di…
Se desideri procedere con l’upgrade della tua stanza rispondi a questa email.

Francesco, qui è già tutto pronto per accoglierti in camera e colazione dal… al… .
Desideri aggiungere la cena ai tuoi giorni di permanenza? Ti ricordiamo che il nostro Ristorante Girasole è aperto ogni sera dalle … alle… e ogni piatto è preparato con cura da Chef Paolo che ama portare in tavola il meglio dei prodotti locali e della cucina tradizionale.
Sbircia a questo link il menu del mese di luglio.

Comunica con il tuo tono di voce e poi invia!

Proprio come se stessi parlando al telefono con la persona che stai aspettando, anche nella Welcome Mail devi utilizzare un tono di voce che rispetta il tuo stile comunicativo.
Grazie all’editor Qualitando sei in grado di aggiungere immagini, icone, emoji e ovviamente link ipertestuali per eventuali approfondimenti.
Tu devi solo impostare il discorso, all’invio automatizzato ci pensa il software.
Il sistema di API permette di impostare la programmazione della Welcome Mail, mettendo la regola che tale messaggio deve essere inviato X  giorni prima dell’effettivo arrivo del tuo ospite/cliente. Hai in ballo una situazione particolare? In caso di necessità puoi gestire manualmente l’invio.

Tanti buoni motivi per impostare una Welcome Mail

Ricapitoliamo i vantaggi dell’invio di una Welcome Mail ben fatta:

  • Coccolare il tuo pubblico dal giorno zero
  • Sciogliere eventuali dubbi e informare a dovere
  • Raccontare i punti di forza della tua attività e incuriosire sui servizi ancillari che proponi
  • Ampliare l’esperienza virtuale del tuo pubblico prima ancora di dare il via a quella reale

Il messaggio automatizzato di benvenuto si interfaccia con tutte le altre funzionalità Qualitando come Web App, Hotspot Wi-Fi, Newsletter, Recensioni.
Vuoi scendere nel dettaglio ed esplorare con uno dei nostri tecnici tutti i vantaggi della Welcome Mail?
Contattaci, il nostro team di esperti è felice di risponderti.

Meeting in vista nel tuo hotel?

Hai posizionato la tua struttura nel settore business e ora ogni anno ospiti decine e decine di meeting e congressi di grande portata.
Sai che serve attenzione all’allestimento di ogni sala, la massima coordinazione del tuo staff per far si che tutto fili liscio e un’ottima gestione delle pause caffè e dei momenti di ristoro.
La pratica ti ha insegnato tutti i fondamentali.
Ma sei sicuro di comunicare l’evento nel modo più giusto, facilitando il più possibile l’esperienza dei partecipanti?

Ecco alcuni aspetti su cui forse non ti sei mai soffermato:

  • Il programma cartaceo dell’evento tende a stropicciarsi, ad essere lungo e per questo non venire letto (pagine e pagine da sfogliare…).
    Senza contare che tutti quei fogli stampati per un meeting di 2 giorni, non è affatto una scelta amica dell’ambiente.
  • Quando l’affluenza è tanta e si formano capannelli di persone nei punti di passaggio, la segnaletica verticale e orizzontale può risultare poco visibile, creando punti di domanda tra gli invitati.
  • Gli imprevisti capitano, quel relatore che aveva lo speech programmato per le 15:30 è slittato alle 17:00. Sei troppo sotto data per ristampare il programma.
    Come avvisi tutti quanti?

E questi sono solo alcuni esempi dei punti di frizione che possono fare la differenza nella percezione positiva o negativa di un evento.
Qualitando è al tuo fianco incanalare sullo smartphone di chiunque nel tuo pubblico, tutte le informazioni necessarie per la perfetta riuscita del tuo meeting.
Il segreto? Si chiama Web App.

Un unico Portale digitale per il tuo Evento

La Web App Qualitando ti permette di creare un portale specifico per il tuo Evento, dove ogni invitato atterra non appena ha effettuato l’accesso alla tua rete Wi-Fi del tuo Hotel tramite la funzionalità di Hotspot. Così Marco che partecipa al XXII° Convegno degli Otorini Laringoiatri si ritroverà esattamente su una pagina web navigabile dal suo smartphone dedicata al congresso.
Serena che è una speaker del Summit Internazionale di Osteopatia, saprà nel dettaglio, l’ora e la sala in cui condividere le sue slide.

1.Rendi smart il momento dell’accredito

Il Portale dell’Evento è personalizzabile per ogni fase di comunicazione con il tuo invitato. Le pagine web sono composte da box di contenuto ( o card ) pensati per approfondire ogni aspetto del meeting, già dall’ingresso in struttura. Con il punto accrediti ben in vista e tutte le informazioni direttamente sul cellulare fai si che non si creano code infinte alla consegna dei badge e della bag con il quaderno per gli appunti.

 

2. Specifica ogni tappa del programma

In cima al vademecum digitale del tuo evento deve campeggiare sua maestà il programma.
Il vantaggio di scegliere una comunicazione totalmente digitale è quello di avere sempre tutti i dati aggiornati in tempo reale. Puoi comunicare senza difficoltà i cambiamenti dell’ultimo minuto e con un sistema di notifiche avvisare con un messaggino o una email automatizzata tutti gli interessati.
Drin Drin. Lo speech sulle nuove tecniche di apicoltura si terrà nella Sala Azzurra alle 14 e non più nella Sala Gialla alle 12.

3. Mappa i luoghi del meeting

Una volta che il programma è in ordine, passa alla mappa della location.
Assicurati che il Portale dell’Evento conservi una piantina digitale di tutte le sale, di tutti gli spazi all’aperto e al coperto, dei punti ristoro, delle aree workshop e chi più ne ha e più ne metta (occhio a specificare bene anche dove si trovano i servizi e l’ascensore, su ogni piano).
In questo modo ad ogni partecipante basterà dare uno sguardo veloce al proprio cellulare per avere la conferma di trovarsi nel posto giusto al momento giusto.
In questo modo sai che il tuo evento è accessibile a tutti, senza barriere.

4. Amplifica l’esperienza online

Arricchisci l’esperienza dell’evento con approfondimenti web.
Amplia lo storytelling con focus sui valori che muovono l’iniziativa e lo storico delle edizioni.
Un QR code sulla porta della Sala Rubino ad esempio, può linkare alla sezione del Portale dove è specificata la biografia e il background dei vari relatori.
Un altro QR code all’ingresso può permetterti di raccontare il tuo impegno verso la sostenibilità e di come tutto il meeting sia plastic free.
Un altro ancora può invitare i partecipanti a scoprire i percorsi Spa del tuo Centro Benessere. Si sa, prima il dovere e poi il piacere…

5. Racconta il coffee break

E poi…
E poi finalmente arrivano in ordine: la pausa caffè, la pausa pranzo, l’aperitivo offerto o la cena di gala.
Anche in questo caso il Portale dell’Evento Qualitando ti aiuta a mantenere alto il livello di comunicazione con il tuo pubblico. Ti aiuta a far sì che tutti arrivino nell’area allestita con il buffet e soprattutto a raccontare la qualità e l’eccellenza di ciò che ti impegni a portare a tavola.
Descrivi la ristorazione di livello, rendi ben chiare a tutti le portate del menù (in caso di una cena o un pranzo serviti), specifica ciò che è adatto anche all’ospite vegano o a quello celiaco.
La ciliegina sulla torta? Racconta l’esperienza decennale dello Chef.

6.Preparati a fare un figurone!

Quando nulla è lasciato al caso, quando tutto segue un’organizzazione precisa e capillare, perché non raccontarlo?
Con la Web App Qualitando hai la certezza di trasferire tutto ciò che c’è da sapere sul Meeting-nel-tuo-Hotel proprio sul telefono di ciascun accreditato.
Chiunque formuli una potenziale domanda trova già una risposta già scritta.
Questa è la chiave per offrire un’esperienza congressuale che frutterà buone recensioni. Una vera manna per la reputazione della tua struttura.

Desideri conoscer come si interfaccia la Web App Qualitando con le altre funzionalità come l’Hotspot Wi-fi, le Newsletter e le Recesioni?
Contattaci, il nostro team di esperti è felice di risponderti.

Conquista il tuo pubblico con le Newsletter Qualitando

Dimentica invii che rimbalzano o finiscono in SPAM.
Il tuo pubblico non vede l’ora di ricevere le tue email con la piattaforma di Newsletter Qualitando.

Tutto qui è funzionale all’impostazione di uno storytelling personalizzato e fedele al tuo brand.
Racconti chi sei e cosa fai a chi ti conosce da poco, ravvivi l’attenzione dei tuoi clienti storici. Mantieni il contatto e aggiorni sulle ultime novità.
Vendi i tuoi servizi e promuovi il tuo business nella maniera più efficace.
Qualitando è al tuo fianco in tutta la tua attività di email marketing, con un software intelligente e professionale.
Ripassiamo insieme cosa lo rende speciale…

Cinque segreti per newsletter che fanno bingo!

1.Una piattaforma smart per davvero

Come fare per arrivare senza intoppi nella casella di posta del tuo reale o potenziale cliente? Occorre creare una newsletter confezionata ad hoc in tutte le sue caratteristiche.
Un oggetto che strizza l’occhio al tuo pubblico e invita all’apertura, ad esempio. Per non parlare delle immagini che devono raccontare un’esperienza tangibile della tua realtà aziendale (bando alle foto di stock ogni volta che si possono evitare!), devono essere pertinenti al contesto e non appesantire troppo il volume di invio. E le call to action? Anche loro hanno precise regole da seguire: come la posizione (e la loro ricorrenza nei messaggi molto lunghi), il design e il testo (breve e conciso che chiama all’azione in maniera inequivocabile).
Con la piattaforma Qualitando hai a disposizione un editor drag and drop, dall’usabilità intuitiva che ti consente di distribuire tutti gli elementi a regola d’arte.

2.Un database ordinato e profilato

Puoi dire addio per sempre agli invii di massa a database di dubbia provenienza, che restituiscono solo altissimi livelli di bounce (quando va bene!), errori di invio e l’inserimento dei tuoi messaggi in qualsiasi lista nera presente su internet.
Grazie ai suoi sistemi di integrazione diretta tra Hotspot Wi-Fi e Newsletter i contatti email di chi si allaccia alla tua linea – in hotel, al tuo ristorante o nella tua sala d’attesa – vengono registrati e suddivisi in base alle preferenze di ogni soggetto. Così sei sempre sicuro di scrivere messaggi a qualcuno di realmente interessato ai tuoi prodotti, qualcuno che ti ha già autorizzato in maniera trasparente al trattamento dei suoi dati.

3.Messaggi ad personam con il tuo tono di voce

Cara Martina oggi è il tuo compleanno e noi del Centro Estetico Violetta abbiamo un regalo per te:
un coupon omaggio per provare il nuovo trattamento corpo alla vite rossa, una coccola dedicata alla leggerezza delle tue gambe…

Ciao Luca, 
il vostro anniversario di matrimonio si avvicina, vuoi festeggiarlo in grande stile proprio come l’anno scorso insieme alla tua metà?
Qui all’Aurum Hotel di Abano Terme siamo felici di riservarti la nuova Luxury Suite con vasca idromassaggio in camera…

Questi sono solo alcuni dei messaggi impostati ad personam che sei in grado di inviare tramite la piattaforma Newsletter Qualitando.
Proprio grazie al fatto che ogni contatto entra nel tuo database con una sua storia, di cui si tiene ordinatamente traccia nel corso del tempo, ogni email può agire in verticale sulla situazione di un cliente reale o futuro, incentivandolo a compiere (o a ripetere) determinata azioni.

4.Invii a tutta deliverability

Prima di spedire il tuo messaggio ai destinatari che hai individuato e selezionato con cura, Qualitando ti obbliga sempre a fare un invio di test.
Una prova attraverso un software esterno, che valuta se la tua newsletter è stata costruita correttamente secondo i parametri di deliverability. Da questo invio di test, ti viene immediatamente restituito un punteggio da 0 a 10, dove 10 è l’eccellenza che ti garantisce di non finire in alcun modo in SPAM.
Hai quindi la possibilità di aggiornare la il tuo messaggio sotto tutti gli aspetti per ottenere il massimo dei risultati.
Poi puoi procedere senza pensieri con la programmazione al tuo database.

5.Preziose statistiche di invio

Il sistema di Newsletter Qualitando mantiene in memoria ogni messaggio che hai scelto di inviare, annotando quanti tra i destinatari non sono lo hanno aperto ma anche chi ha interagito con la tua comunicazione. Viene registrato accuratamente chi si è limitato a leggere e chi ha cliccato sulle call to action fino alla conversione finale sul tuo sito o sulla tua landing page.
Queste statistiche si rivelano preziosissime per migliorare costantemente le tue newsletter e costruire invii con esiti sempre più consistenti per il tuo fatturato.

Vuoi conoscere ancora più da vicino tutte le funzionalità delle Newsletter Qualitando?
Contattaci, il nostro team di esperti è felice di risponderti.