Miti da sfatare e web reputation

Miti da sfatare e Web Reputation #1

Basta lavorare sodo sulla gestione per avere una buona reputazione

Chiariamo subito il concetto di “lavorare sodo”.

Tutti coloro che sono a capo di una gestione alberghiera lo fanno.

“Sodo” = tanto, con impegno, per molti potremmo aggiungere  “con passione e dedizione”. Non significa però, necessariamente, “bene!”,  “con risultati apprezzabili”. Sono i clienti che valuteranno il bene e il male, il “ben fatto” e il “bocciato”.

Spesso si rincorrono problematiche e cavilli poco interessanti per gli ospiti e si tralasciano dettagli capaci di lasciare un segno,  positivo o negativo.

falsi miti

Come si fa a capire se gli investimenti intrapresi, processi e procedure adottati siano realmente efficaci per guadagnare il plauso di chi ti ha scelto o dovrebbe farlo?

  • Chiedi e, soprattutto, misura.

Inizia a fotografare, tramite dei questionari post soggiorno, di qualsiasi tipo essi siano, cartacei o on line, la soddisfazione dei tuoi clienti. Prima di iniziare, assicurati che il questionario che proponi sia usabile, facile da compilare e contenga le domande chiave per comprendere realmente i punti di forza e punti di debolezza della tua gestione. Non cedere alla tentazione di chiedere tutto. Un questionario qualità è tale nella misura in cui ti serve per comprendere l’esperienza dei clienti e non per acquisire da loro informazioni per la prossima newsletter 😉

  • Trova il modo perché la maggior parte dei tuoi clienti compili il questionario.

Se vuoi risultati reali, evita di proporne la compilazione al momento del check-out, sotto il tuo sguardo indagatore :-).

Opta per l’invio on line subito dopo la partenza oppure allestisci delle postazioni riservate e comode in Hotel per favorirne una serena compilazione. Magari riconosci un piccolo gadget o un incentivo per ringraziare chi ti dedicherà tempo.

  • Non dimenticare di processare i risultati.

Se ti avvali di sistemi online avrai statistiche automatiche, se hai optato per un cartaceo delega a qualcuno l’attività di summa (basta un foglio excel per creare medie di soddisfazione suddivise per reparto e per periodo).

  • Analizza i risultati.

Condividili periodicamente con chi lavora per te, attua dei processi per modificare procedure o ordini di servizio che hanno dato luogo a percentuali di soddisfazione non esaltanti o comunque migliorabili. Non aver timore di risultati negativi: sono una spia, un termometro di cambiamento. Se li affronti e risolvi, nel breve e medio periodo, eviteranno il succedersi di nuove recensioni negative.

analizza i dati!

Ricorda anche che chi decide di spendere tempo per scrivere una recensione pubblica – sui portali, sulle ota, sui social – rappresenta una porzione della tua clientela e non la totalità. Proporre un questionario ed incentivare tutti i tuoi ospiti a compilarlo significherà aprire davvero le porte della tua azienda ai clienti presenti e, soprattutto, a quelli futuri!

Stai sul pezzo
Ogni articolo, lo scriviamo per te.
Il team di esperti di Qualitando è sempre aggiornato sulle ultime novità in materia di marketing e reputazione.
Leggi gli approfondimenti e trova una risposta ad ogni tua domanda.
Hai preso un nuovo hotel in gestione? Ecco 10 punti chiave per promuoverlo al meglio
Come si crea un database da urlo con 82.000 contatti profilati?
Marketing per Hotel: 12 mosse strategiche per il successo
Scarica il nostro Ebook Scaricalo gratis Ebook white
Storie di successo
Hotel con una reputazione che conta
Tutta la formazione
di Qualitando per te

Dirette sul web

Per conoscere sempre più da vicino il mondo della comunicazione digitale che porta a risultati certi in termini di buona reputazione e di fatturato.

Formazione web

Ti insegniamo ad attivare, personalizzare e rendere tua ogni funzionalità del software Qualitando.